La follia del 98 - Avv. Domenico Monteleone

Vai ai contenuti
La Follia del 98
30 maggio 2020

La follia di 98 decreti attuativi. Risultato: 200 milioni erogati, anziché i 200 miliardi dichiarati (argomento su cui, uno come Calenda, dati alla mano, fa fare una terribile figura alla sciroccata Beghin);
Oltre 6 miliardi di fondi europei congelati, nel conflitto Stato regioni;
6,5 miliardi garantiti dallo Stato per una multinazionale straniera con sede in UK e 1,5 miliardi (sempre garantiti da noi) ad un gruppo privato che ti ricatta e che dovrebbe essere stato già estromesso da tempo, con inoltre la sede della controllante all’estero;
Cittadini in parte al monte dei pegni e in parte genuflessi alle banche, che li umiliano richiedendo una documentazione spaventosa, per un prestito spesso non concesso, su cui la banca stessa è garantita da soldi pubblici, mentre l’imprenditore può tranquillamente crepare;
Centinaia di milioni regalati (senza documentazione) a Mr.Bill ago spianato, alle ONG e alla Tunisia, per un accordo non vincolante del 2017;
Politica auto commissariata da un comitato tecnico scientifico e da una task force di oltre 400 persone, che opera da Londra;
Milioni di persone che hanno già perso il lavoro e altrettanti autonomi che hanno già tirato le cuoia;
Una ributtante messinscena in salsa europea, con erogazioni a debito, senza che si intraveda l’unanimità prevista (vedere dichiarazioni ufficiali olandesi) e con l’accordo sul bilancio europeo lontano come lo zenit;
Nessuna proposta di banca pubblica o emissione di statonote;
Prossimi umilianti click day, riservati solo ad aziende con il DURC a posto (tutte le altre possono andare nella fossa) e patrimoniale all’orizzonte e ormai ammessa a denti stretti da tutti;
Montagne di capitali già in fuga in altri lidi.
E c’è chi blatera di grande governo.

Marco Libero
Torna ai contenuti